24 Gennaio 2022

Quali sono le misure a favore della transizione digitale delle aziende per il 2022

misure e finanziamenti 2022

Vuoi innovare i processi operativi all’interno della tua azienda? I finanziamenti pubblici a fondo perduto e crediti di imposta sugli investimenti nella digitalizzazione delle imprese sono confermati per il 2022. Cambia il tuo lavoro con Brochesia: le nostre soluzioni digitali rientrano tra i beni strumentali contemplati in queste misure!

Di seguito le opportunità:

  1. Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali materiali e immateriali

Cos’è:
É un credito d’imposta fino al 60% a cui l’azienda può accedere, entro il 31 dicembre 2022, nel caso in cui effettui acquisti di nuovi beni strumentali materiali e immateriali (questi ultimi, solo se collegati ai primi), anche in leasing, funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale in ottica 4.0.

Vantaggi:
– La misura è cumulabile con le agevolazioni previste dalla Nuova Legge Sabatini (vedi punto 2).

Come accedervi:
Per maggiori informazioni o inoltrare la domanda, clicca qui.

 

  1. Incentivi per piccole e medie imprese sul rinnovamento di beni strumentali (“Nuova Legge Sabatini”)

Cos’è:
Consiste in un contributo da parte del MISE alle PMI rapportato agli interessi sui finanziamenti richiesti dalle aziende per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali a uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Vantaggi:
– La presentazione della domanda è effettuabile online e fino a esaurimento risorse;
– Il beneficio aumenta all’aumentare dell’investimento.

Come accedervi:
– Per leggere una sintesi della legge, clicca qui.
– Per conoscere la procedura di presentazione delle domande, clicca qui.
– Per leggere le FAQ sulla Nuova Legge Sabatini, clicca qui.

 

  1. Finanziamento a tasso agevolato SIMEST (Gruppo CDP) per la Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI e promozione della competitività all’estero + 25% a Fondo Perduto

Cos’è:
Linea di credito direttamente collegata alla Commissione Europea e al PNRR e gestita direttamente da SIMEST, società del Gruppo Cassa depositi e Prestiti. Consente di richiedere un finanziamento a Tasso Agevolato con una quota di co-finanziamento a Fondo Perduto fino al 25%, senza necessità di presentare garanzie.

Vantaggi:
– Il tasso agevolato per il finanziamento volto all’internazionalizzazione concesso da SIMEST è pari allo 0,051% su base annua, fino al 31/05/22;
– Può essere richiesto un finanziamento a fondo perduto pari al 25% dell’importo di investimento, fino a esaurimento risorse;
– Per le imprese con sede in una Regione del Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia, Sardegna) potrà essere richiesta una quota di co-finanziamento a fondo perduto fino ad un massimo del 40% del valore complessivo dell’investimento.

Come accedervi:
– Per leggere una sintesi dell’intervento, clicca qui.
– Per saperne di più sul tasso agevolato, clicca qui.
– Per conoscere la procedura di presentazione delle domande, clicca qui.

 

Digitalizza la tua impresa ora: contattaci per conoscere qual è la soluzione Brochesia più adatta al tuo business!

Rimani aggiornato sulle novità Brochesia

* Campi obbligatori