31 Ottobre 2019

Smart Glasses in AR

Anche Facebook e Apple si convertono al mondo degli Smart Glasses

La Realtà Aumentata è il futuro dell’innovazione. E’ una tecnologia, relativamente recente, e in continua evoluzione.

L’ AR è un’esperienza interattiva di un ambiente del mondo reale in cui gli oggetti che risiedono nel mondo reale sono arricchiti da informazioni percettive generate dal computer.

Tutto questo interesse verso questa nuova innovazione non poteva che coinvolgere due grandi colossi come Facebook e Apple, che hanno in cantiere due progetti simili, Smart Glasses in AR, che dovrebbero arrivare sul mercato, si dice, già dal prossimo anno. Staremo a vedere.

Facebook in AR

Facebook in AR

Mark Zuckenberg durante la sesta conferenza annuale di Oculus Connect di Facebook ha raccontato di molte novità che riguarderanno sia il mondo in VR che in AR.

Per il 2020 il colosso americano ha pronto in cantiere il suo Smart Glasses.

Insieme a Luxottica sta lavorando al progetto Orion: un occhiale intelligente in Realtà Aumentata che sia in grado di poter comunicare in audio e video streaming, mostrare informazioni agli utenti direttamente sulle lenti ed essere sempre connessi permettendo qualsiasi attività a mani libere.

L’idea di un mini computer indossabile era già balenata in passato a Facebook e l’azienda italiana Luxottica aveva già avuto in passato  una partenrship con Google Glass, che è durata poco.

Mark Zuckerberg ha indicato le Realtà Virtuale e Aumentata come centrali nel futuro ecosistema di Facebook. Se la prima è coperta dai visori Oculus, già in commercio, sulla seconda il gruppo sta lavorando con un team di centinaia di dipendenti nel tentativo di superare gli ostacolo. Il gruppo sta lavorando sulla tecnologia AR, ma finora Facebook ha faticato a ridurre le dimensioni del dispositivo in un modo di avere un design che i consumatori  possano trovare attraente.

Facebook spera che una partnership con la società madre Ray-Ban, Luxottica, possa completarli e prepararli per i consumatori tra il 2023 e il 2025.

Apple Glasses in AR

apple glasses in AR

Da fonti certe gli Apple Glasses in AR arriveranno sul mercato verso la metà del prossimo anno. Lo stesso Tim Cook è un grande fan della Realtà Aumentata, che considera social e inclusivo, mentre denigra la Realtà Virtuale come tecnologia isolante.

gli occhiali Apple AR porteranno le informazioni dal tuo telefono direttamente sulla faccia. In particolare questi Smart Glasses dovrebbero sincronizzarsi con l’iPhone di chi lo indossa per visualizzare elementi come testi, e-mail, mappe e giochi sul campo visivo dell’utente.

Apple ha anche piani per App di terze parti e sta prendendo in considerazione un App Store dedicato, simile a come si ottengono App per Apple TV e Apple Watch.

Sta assumendo esperti in grafica e sviluppo di giochi per rendere gli occhiali tecnologici leader di una nuova categoria di prodotti e, se tutto va alla perfezione, un eventuale successore di iPhone.

In tutto ciò Apple non ha ancora ideato un’applicazione che renderà gli occhiali un must-buy. Dato questo ostacolo e le sfide del perfezionamento della tecnologia AR, il prodotto potrebbe scivolare giù nel calendario se i dirigenti decidessero che ha bisogno di più tempo in laboratorio.

Smart Glasses in AR: il vero ostacolo il design

Può un device indossabile essere comodo e avere un pratico design?

Questa è la vera sfida dei due colossi americani. Un occhiale in AR che possa essere attraente ma allo stesso tempo funzionale.

Facebook proprio per questo motivo grazie allo stile di Luxottica vuole progettare un occhiale che sia tecnologico e accattivante, per questo motivo ha messo in piedi un team per creare una tecnologia AR riducendo le dimensioni del dispositivo, che avendo diversi componenti all’interno tenderebbero a renderlo pesante e ingombrante.

Apple dovrebbe offrire occhiali tecnologici che non avranno CPU, memoria di elaborazione, archiviazione o qualsiasi altro elemento al loro interno eccetto le telecamere utilizzate per catturare la scena intorno e la connettività wireless collegata all’iPhone. Pertanto, il device avrà anche batterie più piccole che ridurranno peso e soprattutto prezzo.

Chi esordirà per primo sul mercato?

Vedremo gli sviluppi nei prossimi mesi.

Condividi con

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Scegli il tuo Smart Glasses

Rimani aggiornato sulle novità Brochesia

* Campi obbligatori